/ impronta

Do.t.e. è un’entità sperimentale che cerca risposte alternative nella gestione vitivinicola contemporanea.
Un passo indietro per farne due avanti: un ritorno all’origine agricola che definisca lucidamente il presente e immagini realisticamente il futuro. Volontà di esprimersi attraverso vini che raccontino con spontaneità la loro ragion d’essere, al di là di protocolli e disciplinari di produzione, facendo leva sui cardini che reggono il progetto: salubrità, eticità, quotidianità.

Tornare al vino come mezzo capace di riflettere luoghi, attivare sensibilità, scaldare rapporti.

— Filippo Calabresi